Ego

Ti muovi come un pavone in mezzo a tanti sguardi attenti,
sorrisi di circostanza e bella mostra dei tuoi denti.
Parole un pò mielose con un misto di piccole bugie,
risate finto-plastiche che scatenano anemie.
Balletti e discorsetti dolci come dei confetti,
mentre sfrutti le doti altrui osannando i tuoi eletti.
Ma il tuo incanto non mi tocca e resto fedele al mio pensare….
……lascio alla tua vanità il palcoscenico e divertito continuo a camminare.

Ricky

 

Ego

Il regno silenzioso

Nei giardini che nascondo è sempre inverno
tutto brilla e tace nel mio piccolo inferno.
Il sole e la sua luce tra questi colori induriti
nascondono gli amori e i ricordi sbiaditi.
Cristalli d’acqua come diamanti belli e senza valore
alberi giganti impietriti che fanno la guardia al mio cuore.
Un cielo limpido di speranza fermo li ad aspettare
camminatoie di bianco lastricate dove nessuno può passare.
Un solo suono in questo piccolo immenso
gocce che cadono e fanno il tempo denso.
Proprio la in fondo lontana da occhi indiscreti
la statua di un uomo pieno di segreti.
Una piccola targa con una curiosa incisione….
….”D’amore nacque e gioì ma fu la sua dannazione”…..

Ricky

Il regno silenzioso

Unica al mondo

Non mollo mai la presa e consumo gli occhi su di te
ti guardo camminare e nemmeno lo sai cosa scateni in me.
Pelle di luna baciata dall’arcobaleno
ogni volta che passi torna il tuo sorriso travolge come un treno.
Madre natura con te ha esagerato
ti ha fatta speciale….la più sexy che abbia mai incontrato!
I tuoi occhi profondi e quella voglia di far festa
la gioia che regali e i pensieri si scaldano nella mia testa!!
Devi avere un cuore immenso rinchiuso in quel capolavoro
per averti farei di tutto perché sei meglio di un tesoro.
Ma sono solo fantasie quelle che faccio a tutte le ore
tu fra le mie lenzuola che mi chiami amore…..
…e con la mia tazza di tè tra le mani resto qui un altro pò a guardare
la mia più grande tentazione che anche oggi mi farà sognare.

 

Ricky

Unica al mondo

– F –

Troppe nuvole per questo cielo che il suo azzurro se lo è sudato,
niente colori di arcobaleno, giorno e notte quel buio che qui si è insediato.
Cercare acqua per questa assurda siccità nel cuore,
basterebbe tornare insieme a piedi nudi fino alla fonte dell’amore.
Tempo di battaglie con questa corazza pesante e sporca,
sentirsi soli e fragili anche dietro alla porta.
Un angelo da proteggere a costo della vita,
senza perdere il senno per la troppa fatica.
Solo due mani non bastano a vuotare il pozzo della gioia,
condividere felicità e dolori anche se è in agguato la noia.
Non stiamo parlando e quel che resta di questo viaggio
non basta nemmeno a sorridere e noi diventiamo un miraggio.
Domani è arrivato ed è tutto in salita,
ma se davvero ci credi solleverai il mondo con due dita.

Ricky

 

F

Camminando

“G” che aspetta nuda sul suo letto tutte le sere
chi non arriva mai, un fantastico fantasma cavaliere.
“D” coltello in mano fissa intensamente le sue vene,
sarebbe così facile…ma proprio non conviene!
“R” prega il suo orologio di far tornare indietro il tempo
dove tutto si è guastato, dove è nato il suo tormento.
“E” sta dentro al suo mondo e neanche sa cosa la aspetta,
una vita piena di gioie, il grande Amore e una canzone perfetta.
“I” che brilla e brucia sogni fantastici tra mille giochi
mentre “R” fa di tutto perché non si scotti con i fuochi.
“F” che non molla mai e rinasce ogni giorno come una fenice,
sa che solo con il suo cucciolo potrà davvero essere felice.
“M” con i suoi dolori e quella fede tanto forte
non ha più nessuna paura e guarda serena anche sorella morte.
Se Dio vede dentro ai cuori e ancora ama tutti come figli
spero e prego che ascolti quello che ora sto per dirgli…
Libera i cuori dai piccoli tormenti,
dalle fatiche di noi poveri perdenti
che in fondo cerchiamo, un pò in tutti i modi,
la felicità ovunque si trovi
e se anche sbagliamo tu non ti stancare,
tienici sempre la mano e continua a vegliare,
impareremo a camminare
sulla strada che insegna ad amare.

Ricky

Camminando

Appetito…

Cercare il tuo sapore tra le labbra che ho incontrato,
ma un gusto come il tuo non si trova nel creato.
Voler mangiare cuori senza mai lasciare avanzi,
sentirsi un mostro dentro continuando a vantarsi.
Far indigestione di baci e di carezze,
per poi spazzar via le briciole dal tavolo delle incertezze.
Due morsi alla tua anima per quel succo che sa di vita,
nel barattolo della tua gioia infilare e poi leccar le dita.
La bilancia continua a mentire,
perde peso la felicità e ti sembra di morire.
Quattro piatti di lussuria e un bicchiere di perdizione,
non sentirsi sazi mai…dalla cena a colazione.
Forse la cura potrebbe suggerirla un dottore:
é scritta chiara dentro al cuore,
ma chi è nato ingordo non si può fermare,
la sua natura è divorare.
Quindi se mi incontri corri o cambia stanza,
perché tu dolcezza sarai la mia pietanza!

Ricky

Appetito

Dany

Io li guardo i tuoi occhi e non sai nascondere quel che senti,
quei tuoi sorrisi pieni di dubbi mentre ti lasci stordire i sensi.
Mi sopporti con il cuore in mano mentre cerchi di non vedere
quel mostro che mi divora l’anima e tu che sogni un cavaliere.
Ti abbraccio in un vortice di miele e aceto che darebbe il vomito anche ad una eroina,
ma continui a starmi accanto e ogni volta che cado mi curi come una crocerossina.
Devi avere un mondo dentro a quel petto così bello
dove tutto è perfettamente in ordine anche quando faccio bordello.
Sei la mia migliore amica, sei il mio rifugio e forse neanche le so trovare
quattro parole in croce solo x dirti che un’altra te in tutto il mondo non la potrò trovare!

Ricky

Dany