Oblio

Pastiglie colorate che mi stonano fino alla morte
quella rossa? gialla? blu? le ingoio tutte o tiro a sorte?
Visioni che mi scoppiano nella testa e dentro gli occhi
scatto come una molla se ti avvicini e mi tocchi.
Siringhe, cucchiaini e una dose proprio ben fatta
se mi gioco anche la vita spero sia partita patta!
Barcollo mentre rido poi piango poi non so
tra vomito e vetri rotti chissà dove cadró?
Tra poco tutto finisce e la giostra non gira più
perdonatemi padre e madre se a casa torno dal Buon Gesù.
Tanto qui che resto a fare
come un relitto in mezzo al mare?
Arriva il buio che tutto inghiotte
mentre spicco il volo dopo sei piani come un povero diavolo con le ali rotte…..

RickyOblio

Annunci

In attesa di Lei

Al di là dei sogni tra incubi e realtà
esiste un posto che nome non ha.
Le tue paure prendono vita e la vittima sei tu,
puoi gridare o tentare la fuga ma speranze non hai più.
Puoi rivivere gli errori per mille volte ancora
e il terrore ti fa il sangue denso e il male ti divora.
Tutto quello che ti resta è un ricordo un pò sbiadito
di come diavolo ci sei arrivato e perché il finale è garantito.
I tuoi peccati in fila, ognuno con i suoi perché,
lascia stare i rimorsi e le lacrime non servono a un granché.
Mettiti comodo e accendi l’ultima mandando in fumo il poco tempo che resta
alza lo sguardo verso lei che arriva…sorella Morte ti farà gran festa!

Ricky

In attesa di lei

 

L’attesa più bella

Nero come il petrolio, il cuore fermo pieno di rancore,
vivessi mille anni ancora vorrei prendere a calci il mondo per tutte le sue brutture.
L’odio che scorre dentro come un male
guardare al futuro e voler vomitare.
Ci fosse un modo per poter scomparire,
cancellare tutto il passato, il presente e il futuro… ogni ricordo…svanire.
Cercare luce quaggiù è solo fatica sprecata,
come chiamare torta una merda zuccherata.
Sputare sangue e bestemmie solo per fare rumore,
solo per far sentire che ci sono in mezzo a questo fetore.
I sogni non durano per chi vuole mollare,
resta solo un’attesa…una bella morte da abbracciare.

Ricky

IMG-20150406-WA0008

Accecati

Sembra la festa del paese ma non ci sono urla di risate,
la gente corre per strada piange e si dispera con le braccia alzate.
Chi perde i propri figli tra proiettili e coltelli,
sotto il segno della croce si perdonano questi fratelli.
Stanno seppellendo la vita in una fossa
e se non ti bruciano vivo ti rompono le ossa.
Stanno tingendo di sangue la terra in nome di Dio,
posso solo pregare e non tradire il cuore mio.
Ma a cosa sarà servito tutto questo alla fine
se rimane soltanto sangue e rovine?
Il mio Signore mi è accanto, non è un Dio lontano
e mentre abbraccio la morte mi tiene la mano.
Padre perdona loro perché non sanno quello che fanno
sono persi nelle tenebre con il Re dell’Inganno.

Ricky

Accecati

Off side

Se ne frega dei tuoi impegni,
sia nella gioia
che nel dolore ti lascia i segni.
Punto i piedi e ti lamenti,
io grido forte e non mi senti.
Perdo per strada parenti e amici,
sorridi e mi dici “pedala…hai voluto la bici!”
Lo specchio mente, questo non sono io,
il tempo è tiranno ma lo ha messo qui Dio!
Cerco di immaginarmi un possibile futuro,
magari senza il mio cuore inchiodato a un muro.
Mi devo dare una calmata e ricordare una cosa:
nel mio giardino cresce una rosa.
Tutto quello che so lo devo tramandare,
ometto gli errori e nascondo il male.
Realizzo solo ora prima che sia finita…
signora morte ha una sorella che si chiama vita!
Quindi dò una sistemata a questi pensieri profondi,
mi accendo un sorriso e che l’allegria abbondi.
La mia corsa continua e comunque vada,
mi trovi ancora qui…sempre sulla mia strada.

Ricky

Off side

Lasciati andare

Non puoi contenere tutto quello che hai dentro,
crollano le tue difese, il fiume nei tuoi occhi sta per esplodere…lo sento.
Resti appeso a quel filo solo con quel pizzico di calore,
non sei diverso da tutti, non puoi nascondere quel dolore.
Immobile, sospiri, hai il cuore in gola e vuoi crollare.
Credi abbia un senso tutto questo? Puoi andare oltre e non mollare?
Anni di fatica in quel silenzio,
sorriso in faccia e logoro dentro.
Forse qualcosa però può cambiare…
Ti accolgo tra le mie braccia senza pretese…non mi puoi rifiutare!
Basta solo un salto per avermi per sempre piccola anima mortale,
stanotte la morte ti ha scelto x poterti abbracciare.

Ricky

Lasciati andare

I veri mostri

Quando ero piccolo le mie paure avevano forme e volti di ogni tipo,
poi crescendo ho capito che i veri mostri nella vita sono la morte, l’abbandono, l’indifferenza, non essere amati o essere depressi…
Almeno i mostri della mia gioventù la mattina quando mi svegliavo erano spariti…
quelli che vedo ora intorno vogliono far sparire me! …

Ricky

I veri mostri