Un Natale di Amore

Non mi servono cose nascoste nei pacchetti,
la vera gioia non la chiudi in scatole con fiocchetti.
Voglio sorrisi e quei momenti in cui mi sento un pò speciale,
la neve, le canzoni e gridare a tutti “Buon Natale”.
Voglio giochi in compagnia di chi è fonte di risate,
un giorno senza pensieri tra dolci e cioccolate.
Stare sul divano sottocoperta e seminare bricioline,
guardando un vecchio film tra coccole, biscotti e patatine.
Rivoglio una persona che non c ‘è più e le sue mani sulla pelle,
restare nudi sul tappeto a naso in su verso le stelle.
Vorrei quella dolce attesa mentre vien notte e tutto sembra brillare
piccolo e pieno di sogni aspettando Babbo Natale.
Il mio camino e la legna che scoppietta
godermi il tempo ma davvero senza fretta!
Le gambe di mia madre su cui riposare,
ascoltare vecchi racconti e dal passato imparare.
Capire che in fondo non serve diventar matti a cercare
quel regalo speciale che solo tu puoi donare.
Prepara il tuo cuore e dona un pò di amore a chi ti sta ad aspettare,
abbraccialo forte e fagli sentire che per te solo restando insieme sarà il più bel Natale.

Ricky

IMG-20141217-WA0005

Annunci

Il mio angelo

E’ bello cercarti e all’improvviso trovarti tra le pieghe dei sogni…
con i tuoi mille sguardi, quei sorrisi misteriosi e la dolcezza più delicata che mai ho visto in altri volti.
Resto qui fermo ad ammirarti con l’anima che vibra come fosse suonata dalle tue stesse parole.
Ferma lo scorrere del tempo e lasciami in questo istante, cosa sarà mai il resto dei miei giorni?
Sentirò per sempre sulla pelle questo calore e il tuo profumo, un dono del cielo venuto a ridare la vita a questo uomo che vive nel silenzio.

Ricky

Il mio angelo

Voglio sposarti

Un sogno, forse un incubo, non so cosa sia stato,
cammino tra gli sbagli e le donne del passato.
Mi rivedo con il cuore in mano innamorato dell’amore,
Non aveva importanza durasse anni, giorni oppure ore.
Giovane e stupido, caduto dentro ogni letto
che tra mille piaceri celava un dolore senza darmi sospetto.
Ubriaco tra profumi e notti da consumare,
tra le braccia di chi sapeva come darsi da farmi ballare.
Menzognero fare numeri da mago per avere
ancora un corpo da scaldare, sudare e poi godere.
Messo all’angolo da addii e urla di rabbia contro di me,
calpestato e ancora solo senza capire il vero perché.
Poi l’amore torna e mi dà la mano,
mi consola, mi rivuole e con la sua vita mi porta lontano.
Capire che davvero la gioia non ha nome,
basta donarsi con anima limpida e misurare ogni emozione.
Qui seduto sul mio letto apro gli occhi e so che fare.
Allungo la mano e accarezzo il tuo viso…
Svegliati Amore, oggi ti voglio sposare!

Ricky

Voglio sposarti

Ricordi

Lo ricordo il tempo denso e i corridoi avanti e indietro senza sosta,
il mio parlare un pò nervoso ad una grande pancia…senza risposta.
Ricordo il dolore sul viso di tua mamma,
ad ogni fitta mi diceva “cantagli una ninna nanna!”
Ricordo la stanza, la musica e la vasca piena
le mie mani che stringono una croce appesa a una catena.
Ricordo le spinte e il respirare,
lo stringersi forte e il mio pregare.
Ricordo il tuo viso
e il mio pianto improvviso,
perché il mio cuore sembrava scoppiare
tanta era la gioia di chiamarti “amore!”
Ricordo che la vita è passata di lì
e ci ha lasciato un dono…una bimba così.
Niente al mondo potrà mai cancellare
il giorno in cui ho capito davvero cosa significa Amare.
Ricordi